ScontrinoFortunato

Registra | Controlla

Roma. Nascita di una capitale 1870-1915

Quando?
Martedì 04-05-2021 10:00 - Domenica 26-09-2021 19:00
nel Calendario
Descrizone dell'evento

Ideata in occasione delle celebrazioni dei 150 anni di Roma Capitale, la mostra ripercorre gli eventi storici e le profonde trasformazioni urbanistiche della Terza Roma, proponendo una lettura dei fatti in un dialogo intrecciato con la realtà più quotidiana della vita della nuova Capitale.

Il percorso espositivo, aperto dal grande dipinto di Michele Cammarano con la Breccia di Porta Pia, copre un arco temporale che va dalla Breccia di Porta Pia alla Prima Guerra Mondiale, si sviluppa in tre principali nuclei tematici raccontati attraverso episodi emblematici che illustrano, oltre che gli eventi storici, anche le trasformazioni urbanistiche e le nuove architetture della nuova Capitale, in dialogo con i mutamenti socio culturali.

Le circa 600 opere tra dipinti, sculture, disegni, grafica, fotografie e materiale documentario, provenienti da raccolte pubbliche e private, dialogano con le suggestive immagini tratte da filmati originali che descrivono Roma nel passaggio tra Otto e Novecento e, a chiusura del percorso, nel momento dei festeggiamenti per la fine del primo conflitto mondiale. Da non perdere, le immagini fotografiche di straordinaria qualità realizzate dal conte Giuseppe Primoli tra 1888 e 1903, che al valore documentario uniscono quasi un carattere di reportage ante-litteram.

Apparati didattici, installazioni immersivesupporti multimediali e video, a volte accompagnati da citazioni di scrittori italiani e stranieri, illustrano i tanti aspetti legati a politica, arte, commercio, industrie nascenti, turismo, sport, vita sociale e mondana che costituirono l’impalcatura su cui costruire l’immagine di una città rivolta alla modernità.

Attraverso le rappresentazioni planimetriche del territorio urbano, viene raccontato anche il drammatico rapporto della neo-capitale con il flagello della povertà e della malaria. Il grande dipinto di Federico Zandomeneghi, I poveri sui gradini della chiesa di San Gregorio al Celio, testimonia lo stato di indigenza e sofferenza di gran parte della popolazione.

Uno spazio di rilievo è dedicato ad illustrare la stretta relazione esistente fra Roma e il Tevere. Il fiume, via di comunicazione e luogo di scambi commerciali e di svago, è vissuto dagli abitanti anche come costante pericolo legato alle frequentissime e distruttive piene.

La mostra è corredata anche da modelli, progetti architettonici e bozzetti decorativi degli edifici più significativi costruiti in quegli anni attraverso i quali è possibile ripercorrere le trasformazioni urbanistiche della Capitale.

Una sala con effetto immersivo è dedicata allo scoppio della guerra che, con i suoi enormi stravolgimenti politici e sociali, segna uno spartiacque cruciale nella storia del Novecento.

Concludono l’esposizione alcuni dipinti interventisti di Giacomo Balla, mentre L’ultima veglia di Edoardo Gioja rappresenta simbolicamente con efficace sintesi la fine del conflitto.

L'evento si svolge presso:

Aggiungi un commento

Scontino Fortunato Scontino Fortunato
Scontrino Fortunato: Registra | Controlla

Gratis e senza pubblicità

Portapia.online è gratuito e senza pubblicità esterne. Grazie alle Attività di Quartiere sponsor 💪!!! 

Sostieni Portapia.online. Il tuo quartiere è più bello.